Scopo Sociale – Associazione Culturale Vino Rosa Italiano

aggiornato al 04.01.2020

L’Associazione “VINO ROSA ITALIANO’” non ha fini di lucro, essendo tutti i proventi
destinati all’attività associativa, o e si propone di perseguire finalità di utilità sociale a favore
degli associati e di terzi, attraverso i seguenti scopi:

Diffondere e migliorare, in ambito nazionale ed  internazionale la conoscenza e la cultura del Vino Rosa Italiano di qualità.

Istituire gruppi di studio per lo sviluppo del Vino Rosa Italiano, con l’identificazione
territoriale dei vari autoctoni italiani vinificati in Rosa, evidenziando, valorizzando e tutelando il patrimonio delle tradizioni legate all’enologia, alla gastronomia ed al territorio.

Sviluppare direttamente delle attività sia a livello nazionale che internazionale come:
degustazioni, conferenze stampa, partecipazione a fiere, creazione di materiale promozionale, al fine di diffondere la conoscenza dei vini Rosa, delle caratteristiche e delle tecniche di produzione, mettendo in rilievo i vantaggi dei prodotti di qualità e il rispetto dell’ambiente.

Creare in ambito pubblico, relazioni, accordi anche con il coinvolgimento di associazioni
locali, consorzi di tutela, comuni ed enti, per la valorizzazione del Vino Rosa Italiano.

Istituire concorsi, premi, selezioni al fine di mettere in risalto il Vino Rosa Italiano ed i suoi
territori di espressione.

Ricercare finanziamenti e contributi ad ogni livello istituzionale per favorire il raggiungimento degli obiettivi sociali.

Creare siti web per la divulgazione della propria attività e dei soci, produrre brochure, articoli giornalistici, realizzazione guide, in collaborazione con produttori, operatori e la stampa specializzata del settore con esclusivo scopo divulgativo e non commerciale.

Per il perseguimento dei propri scopi, l’Associazione potrà inoltre aderire ad altri organismi di cui condivide finalità e metodi, collaborare con Enti Pubblici e Privati, promuovere iniziative
per raccolte occasionali di fondi al fine di reperire risorse finanziarie finalizzate solo ed
esclusivamente al raggiungimento dell’oggetto sociale.

Effettuare attività commerciali e produttive, accessorie e strumentali ai fini istituzionali, purché di carattere non prevalente, nel rispetto dei limiti dell’art. 6 D.Lgs 460/97, con la possibilità di stipulare protocolli di intesa, patrocini e sponsorizzazioni.